Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
19 mars 2016 6 19 /03 /mars /2016 07:10

La vivisection est cruelle et INUTILE !

Ce sont des pratiques dignes de l'inquisition et qui sont accomplies par des sadiques se cachant sous le terme de "scientifiques" !

 

 

Des études ont démontrées, en plus de la logique élémentaire, que l'on ne peut comparer l'incomparable.

 

A savoir que des tests pratiqués sur des animaux, génétiquement très différents de l'être humain, ne peuvent absolument pas garantir un résultat "bon ou mauvais" sur nous, sur vous.

vivisection_apr_05.jpg

La vivisection est totalement inutile et cruelle.

 

Surtout qu'il existe des méthodes réelles de substitution sur des cellules souches humaine (notamment).

 

experimental-rat.jpgSaviez vous que la plupart des rouges à lèvres sont testés sur l'anus des rats, car, selon les "scientifiques" le pourtour de l'anus du rat est ce qui se rapproche le plus de vos lèvres Mesdames et Mesdemoiselles.

 

 

Charmant. Non pas que ce soit le rat qui est peu ragoutant, un rat est absolument adorable. Mais c'est surtout la partie anatomique utilisée afin d'etre au "plus prêt" de la réalité.

 

Ce qui démontre par la (sans mauvais jeu de mot) que les tests ne sont pas fiables, puisque approximatif.

Nous nageons donc en plein moyen age.

 

En ce qui concerne le débat de la souffrance animale, il est bon de savoir qu'il n'y a pas si longtemps était enseigné a la plus grand école vétérinaire de France que "les animaux ne ressentaient pas la douleur".

 

Incroyable !

 

Et je terminerais par cet extrait d'une interview du "Docteur" médecin militaire Akira Makino (84 ans à ce moment là) qui a " reconnu avoir procédé entre décembre 1944 et février 1945 à des amputations et des vivisections sur des prisonniers philippins et notamment des enfants alors qu'il était en poste à Mindanao.

 

« Je n'ai pu refuser d'obéir aux ordres et j'ai fait quelque chose de cruel. » a confessé le vétéran de l'unité 33 de la marine impériale. « J'aurais été exécuté si j'avais refusé d'obéir aux ordres. C'était la règle à l'époque. Nous ne devons pas refaire ces horreurs. J'ai la responsabilité de révéler la vérité sur la guerre. »

 

Cela est donc reconnu cruel sur les humains et ne le serait pas sur les animaux ?

 

 

Il est donc important de changer notre façon de consommer, car c'est nous qui décidons du marché.

 

Demandez quand vous achetez des produits non testé sur animaux, et sinon, voici une liste de marque ne testant pas sur animaux :

 

Sur One Voice : cliquez ici

Partager cet article

Repost 0
Published by Baron Eraser - dans Evolution de l'Humanité
commenter cet article

commentaires

Barbara Bacca 13/04/2010 06:33


Je vous en prie, aidez les animalistes italiens, qui luttent contre Green Hill pour sauver les chiens condamnés à la vivisection. MERCI!!! Ici les informations (en anglais)

NATIONAL PROTEST AGAINST THE BEAGLE MILL "GREEN HILL" - HELP US SAVE THOUSANDS OF DOGS CONDEMNED TO VIVISECTION!!Condividi
Ieri alle 13.00 | Modifica nota | Elimina
My Dear Friends,

on April 24th a national demonstration is going to take place in Montichiari (BS), a small town in Northern Italy, to protest against Green Hill, a local beagle mill selling these innocent souls to
vivisection labs. I was born in that area but did not know about this horror. Neither do all those who live there or in the nearby area. What’s even (!) worse is that now the mill is planning to
increase its “capacity”. If these people succeed in their plans, Green Hill will become the biggest horror mill in Europe.
We are desperately trying to speak up, invite and spread information. Many people are organizing bus transfers to reach Montichiari (from Milano, Torino and Rome, maybe even from the very South)
and I know many other people in Europe could join us by doing the same. Hiring coaches is not too expensive and hiring many coaches from the same company may be even more cost effective. We must
not waste this chance for raising awareness on this horror. It’s only in numbers that we may get strength. Please, spread the infos, share this post and join us if you can. Our voiceless brothers
desperately need our help!!!!

Here is the link of the event. The website is in Italian but the pics say much more than any word ;(
http://www.fermaregreenhill.net/wp/?page_id=25

The website also contains petitions with pre-written letters and e-mail addresses. Hereunder you can find the sample letters and the relevant addresses. PLEASE HELP US AND OUR VOICELESS BROTHERS!
PLEASE, JOIN US AND/OR SEND LETTERS TO SUPPORT THIS PROTEST!!!!!
It goes without saying that if you need any clarification, I will be more than happy to help you.

THANK YOU!!
Xxx

Barbara

-----------

To contact Green Hill directly:

GREEN HILL:
Green Hill 2001
Via Colle San Zeno 6
25018 Montichiari (BS)
Italy
Tel: +39.030.9961244Fax: +39.030 9659420
Mail: info@greenhill2001.com
MARSHALL FARM:
Mail: infous@marshallbio.com,
infoeu@marshallbio.com
---------------------------------------------------

PLEASE SEND THE FOLLOWING EMAIL TO THE TOWN COUNCIL OF MONTICHIARI:

To:segreteria@montichiari.it, protocollo@montichiari.it, ufficio.protocollo@cert.montichiari.it, messi@montichiari.it, albo@montichiari.it, personale@montichiari.it, urp@montichiari.it,
ragioneria@montichiari.it, tributi@montichiari.it, anagrafe@montichiari.it, elettorale@montichiari.it, gianpietro.pezzoli@montichiari.it, serviziallapersona@montichiari.it,
commercio@montichiari.it, manutenzioni@montichiari.it, verde.arredourbano@montichiari.it, cimitero@montichiari.it, edilizia@montichiari.it, urbanistica@montichiari.it, ecologia@montichiari.it
(Mayor: Ms. Elena Zanola- Environment Councillor: Mr. Sandro Zampedri)

SAMPLE LETTER:

"All’attenzione del Comune di Montichiari,

Gentili Signore e Signori,

Scrivo questa lettera per unirmi a tutte le persone che considerano inaccettabile la tortura animale condotta nei laboratori di ricerca. Ogni anno un milione di esseri viventi soffrono e muoiono
nei laboratori italiani in nome di una ricerca scientifica che ha anche delle innegabili pecche dal punto di vista dell’affidabilità e dei risultati, viste le enormi differenze tra le varie specie
animali e gli umani.Gli animali non sono oggetti inanimati, non sono delle macchine, non sono una merce di cui disporre a piacimento, ma esseri sensibili al dolore, alla paura e al piacere, come
può testimoniare chiunque ha a che fare con un cane o un gatto nella propria vita.
Proprio di cani e del loro triste destino voglio parlare in questa lettera, perché come saprete a Montichiari ha sede quello che è il più grande allevamento di “cani da laboratorio” in Italia, uno
dei più grandi in Europa. All’interno dell’azienda Green Hill, dentro capannoni chiusi in cui non entrano né aria né luce naturale, sono stipati 2500 cani beagle.Da questo allevamento centinaia di
cani ogni mese finiscono nei laboratori di vivisezione, dove saranno costretti ad inalare o ingerire sostanze chimiche fino alla morte, ad essere sottoposti a chirurgia, operazioni al cervello,
paura, dolore ed infine la morte.
Mi unisco a tutti coloro che non vorrebbero più vedere simili pratiche e che ritengono la presenza di Green Hill una vergogna per Montichiari e l’Italia intera.
Mi auguro che il progetto di ampliamento dell’azienda in questione, che vorrebbe arrivare ad imprigionare un numero incredibile di 5.000 cani, venga bocciato su tutti i fronti e che il Vostro
Comune prenda con seria attenzione la possibilità di far cessare l’attività a questa azienda

Cordiali saluti,

Your name, city, country"

---------------------------

PLEASE SEND THE FOLLOWING EMAIL TO THE LOCAL HEALTH DISTRICT:

To: distrettomontichiari@aslbrescia.it

SAMPLE LETTER:

"All’attenzione del Distretto ASL di Montichiari

Gentili Signore e Signori,

scrivo questa lettera per unirmi a tutte le persone che considerano inaccettabile la tortura animale condotta nei laboratori di ricerca e che vorrebbero vedere chiusi allevamenti-lager come la
Green Hill di Montichiari.
Come sapete un numero altissimo di cani, ben 2500, sono rinchiusi nei capannoni chiusi di questa azienda, in cui non entrano né aria né luce naturale. Green Hill è il più grande allevamento di
“cani da laboratorio” in Italia, uno dei principali in Europa.Da questo allevamento centinaia di cani ogni mese finiscono nei laboratori di vivisezione, dove saranno costretti ad inalare o ingerire
sostanze chimiche fino alla morte, ad essere sottoposti a chirurgia, operazioni al cervello, paura, dolore.
Il progetto di ampliamento di questa azienda prevede di costruire nuovi capannoni e arrivare ad avere un numero incredibile di 5.000 cani, che ne farebbe il polo principale di partenza di cani per
tutti i laboratori di tortura in Europa.
Spero conveniate con noi che una simile operazione commerciale non si può considerare allevamento ma vera e propria fabbrica. Peccato che gli animali non siano oggetti inanimati o delle macchine,
non sono una merce di cui disporre a piacimento, ma esseri sensibili al dolore, alla paura e al piacere, come può testimoniare chiunque ha a che fare con un cane o un gatto nella propria vita.
Pertanto mi auguro che il progetto di ampliamento dell’azienda in questione venga bocciato su tutti i fronti da parte del Vostro Distretto Veterinario e che si prenda con seria attenzione questa
situazione.

Cordiali saluti,

Your name, city and country"

-------------------------------

PLEASE SEND THE FOLLOWING EMAIL TO THE REGIONAL HEALTH DISTRICT AND AUTHORITIES:

To: infosanita@regione.lombardia.it, sanita@pec.regione.lombardia.it

SAMPLE LETTER:

"Spett.le ASL Regionale Lombardia,

Scrivo questa lettera riguardo l’allevamento di cani beagle Green Hill di Montichiari (BS).
Green Hill è il più grande allevamento di “cani da laboratorio” in Italia, uno dei principali in Europa.Come sapete un numero altissimo di cani, ben 2500, sono rinchiusi nei capannoni chiusi di
questa azienda, in cui non entrano né aria né luce naturale.Da questo allevamento centinaia di cani ogni mese finiscono nei laboratori di vivisezione, dove saranno costretti ad inalare o ingerire
sostanze chimiche fino alla morte, ad essere sottoposti a chirurgia, operazioni al cervello, paura, dolore.Una fine orrenda in nome del profitto di questa azienda.
Il progetto di ampliamento di questo allevamento prevede addirittura di costruire nuovi capannoni e arrivare ad avere un numero incredibile di 5.000 cani.
Ci chiediamo come questo allevamento possa operare sotto la Legge Regionale 16/2006 ed il suo conseguente regolamento di attuazione numero 2 del 5 maggio 2008, il quale prevede per chi alleva o
custodisce cani un numero massimo di 200 animali.Anche se Green Hill ha un’autorizzazione del Ministero della Sanità e deve operare sotto le direttive della legge 116, che norma la vivisezione in
Italia, mi sembra evidente che debba anche operare sotto le direttive regionali in merito all’allevamento e la detenzione dei cani. Dopotutto il fine per cui sono allevati non può esentarli dal
seguire una regola sulle modalità di allevamento.
Per cui chiedo che venga fatta rispettare questa normativa, facendo ridurre il numero di cani presenti a meno di 200 unità.

Cordiali saluti,
Name, city, country"

------------------------------------

Here are also the email addresses of some local papers:

IL GIORNO:redazione.brescia@ilgiorno.net
BRESCIA OGGI:lettere@bresciaoggi.it
BRESCIAONLINE:dilatua@bresciaonline.it
GIORNALE DI BRESCIA:info@giornaledibrescia.it, redazione@giornaledibrescia.it
---------------------------


Baron Eraser 14/04/2010 09:48



Bonjour, pourriez vous m'en dire plus ?


Merci :)



Parascandola 04/04/2010 18:35


jamais !!!!!!!